Angolo della poesia #infinito #leopardi #gassmann

L’altro giorno, chiacchierando, dicevo che uno dei mie più grandi problemi è la memoria. Non riesco a ricordare le cose, gli appuntamenti e quant’altro e, come sempre dico, non avrei mai potuto scegliere corsi di laurea come giurisprudenza o medicina: troppi termini da sapere a memoria… meglio ingegneria 🙂

Tra una parola e l’altra ho sottolineato il fatto che le poche cose che ricordo a memoria sono alcune poesie delle elementari e quella che più di tutte mi è rimasta impressa è “L’infinito” di Leopardi. Vuoi perché sono andato sul luogo una quantità indecente di volte, vuoi perché all’inizio l’autore lo disdegnavo (forse anche solo per contraddire mio fratello quand’ero piccolo, non lo so), vuoi perché è piacevole da dire.

Mi sono sempre soffermato soltanto a questo – e alla classica battuta, ovviamente “Dimmi l’infinito di Leopardi” “Leopardare”.

Oggi l’ho riletta, non ripassata a memoria seguendone la melodia. Ho scoperto molto di più ed ho capito quanto avessi sottovalutato tante sfumature, le virgole, le maiuscole… e come la mia ripetizione “a memoria” mancasse della giusta enfasi nei giusti punti e mancasse del senso delle frasi. Recitata bene, per carità, ma vuota. Vuota del suo significato, vuota di passione.

Quando facevo teatro, e tutt’ora, sostenevo che Vittorio Gassmann fosse sì un bravissimo uomo con una capacità recitativa superiore, ma non mi è mai piaciuto granché come attore perché sulla scena si vedeva Gassmann, non il personaggio che interpretava. A teatro la gente andava ad ascoltare Gassmann che leggeva, non il testo letto. Per quanto riguarda “L’infinito” Mi sono accorto ora della differenza tra il testo reale ed il testo interpretato: un abisso.

Mi sono accorto, inoltre, che non è il commento alla poesia, quello che studi a scuola, che ti imprime nella mente la bellezza ed il significato, sei solo tu che puoi attribuirglieli.

Beh, crescere serve, tra le tante, anche a quello. Riprenderò in mano un po’ di cose che mi sono sfuggite per la via.

Ciò che mi spiace è che non sia riuscito a capirlo prima.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...