Maltempo a Genova: twitter si muove e Beppe Grillo è inutile #allertameteoLG #genova #twitter #beppeGrillo

Ieri (04/11/2011) a Genova è successo un gran casino, ma grande davvero.

Le fortissime piogge hanno fatto straripare i torrenti che hanno portato giù di tutto (per dare un’idea metto il link al video su youtube del momento in cui il torrente Ferreggiano straripa: http://www.youtube.com/watch?v=mkLeeF289jw).

Come lo definisce, giustamente, la tv: un disastro. Un disastro con 7 morti; più di 500mm di pioggia di cui, la maggior parte, in meno di 4 ore (fonte meteogiornale.it); fiumi usciti dai propri alvei; macchine accatastate dal fango; case inondate e danneggiate.

Per un soffio di utilità, prima delle polemiche, segnalo anche questo link http://marcotrulla.it/maltempo/ dove vengono postati “aggiornamenti in tempo reale dalla twitter-sfera”.

E ora, fuoco alle polveri…

Twitstar mute

Ciò che fa specie è il ruolo delle cosiddette twitstar, ovvero quei personaggi che hanno decine/centinaia di migliaia di follower e che seguono praticamente nessuno. I due che conosco io che hanno un rapporto follower/following da paura sono Sabina Guzzanti (117000/130) e Beppe Grillo (184000/78).

Sabina Guzzanti si è limitata a ritwittare un solo tweet di un’altro che chiede un aiuto a diffondere il numero verde.

In particolare, però, mi ha fatto specie (per non dire schifo) il ruolo di un genovese “salvatore del popolo”, quello in grado di mandare affanculo tutti i politici, la casta e quant’altro: Beppe Grillo.

Inutilità di Grillo nel momento del bisogno

Bene, Beppe Grillo ha, al momento, 184.052 follower (ieri sera ne aveva 183 mila e qualcosa). Cos’ha scritto il genovese sulla propria città durante la serata di ieri, durante l’emergenza? In quei momenti dove twitter non riusciva ad aggiornare correttamente il numero di persone che si seguono e da cui si riesce ad essere seguiti, quando il push dei tag (#allertameteoLG e #genova) era già avvenuto e quando si stava diramando, come possibile, il numero verde (800 17 77 97) attivato per l’emergenza, la necessità di aprire le reti wi-fi ed altre necessità, cosa ha scritto Beppe Grillo (o meglio, la Casaleggio…)?

Ebbene, uno di quelli che con un solo tweet avrebbe potuto comunicare con più di 180000 persone, scrive due cose assolutamente inutili per Genova, di cui una sola che riguarda il problema (legata ad un post sul proprio bolg, quindi veicolata non ad informazioni nel momento adeguato) e, ripeto, quell’unica non è stata per niente utile:

Beppe Grillo
beppe_grilloBeppe Grillo
[ENG] A normal life for blind children – Silvia Seno Truccolo – A.GE.RA.N.V.I. http://bit.ly/t0m6bu
Beppe Grillo
beppe_grilloBeppe Grillo
#Genova per noi goo.gl/LcwJ5 Oggi è sotto un mare di fango. Di chi sono le responsabilità? E’ necessaria un’opera di decostruzione

13 ore fa

Vi posto lo screenshot:

Inutile Beppe Grillo

Inutilità dei tweet di Beppe Grillo

Ora, qualcuno mi sa dire il senso di scrivere cose polemiche quando c’è bisogno di informazione e diffusione? A chi giova?

Giova a te stesso, caro Grillo, ed ha il senso di dimostrare che sei identico a tutti gli altri che se ne fregano. Grillo ha usato uno dei due hashtag (#genova) nel momento utile, per un post inutile e polemico.

Anch’io sto usando i due hashtag per questo post e per fare un po’ di polemica, vero. Ma lo faccio nel momento in cui a Genova i casini sono leggermente diminuiti. Nel momento in cui la distanza tra i tweet taggati non è nell’ordine dei secondi, ma dei minuti.

Complimenti, dunque, alla bella comunità chiusa di Beppe Grillo (con commenti, ovviamente, tutti a senso unico).

In tutta sincerità, caro Beppe, sei scaduto molto. Ti ammiravo, in una qualche misura, e sono tutt’ora d’accordo con te per quanto riguarda alcune proposte, ma, in questo frangente, caro Beppe Grillo: VERGOGNATI! Sei uno sciacallo al pari di tanti altri!

Annunci

9 Pensieri su &Idquo;Maltempo a Genova: twitter si muove e Beppe Grillo è inutile #allertameteoLG #genova #twitter #beppeGrillo

  1. Hai proprio ragione, perché grillo è seguito da 180000 fw tutti genovesi, e quindi ha in mano un canale assolutamente perfetto, ma che dico perfetto: indispensabile per gestire l’emergenza di Genova… oh, se lo metteva lui il numero verde magari poteva chiamare anche un sacco di gente da tutta Italia, pensa che figata. O magari poteva ritwittare qualche messaggio allarmistico campato in aria come se ne sono visti in continuazione (ah no, sicuramente lui ha delle fonti autorevoli sulle ondate di piena in arrivo). A me sembra che c’è fin troppa gente che usa twitter senza avere niente di utile da dire, l’ultima cosa intelligente è protestare per chi non lo usa. Sei sicuro che non sia più da sciacallo approfittare di una cagata del genere, in una situazione del genere per attaccare lui o chi per lui?

    • Come ho scritto: anch’io ho usato i duehashtag ora. Ma al momento del post la frequenza era molto bassa e l’ho fatto per evidenziare come chi ha la possiblità di dare una mano molto più di uno che, come me, ha solo una sessantina di follower sia stato assolutamente immobile. Non una richiesta di apertura delle wi-fi, non un avviso riguardo al numero verde, non un’indicazione utile.
      Per carità, sarò, come dici tu, sciacallo anch’io con questo post, ok, ma non approfitto della mia potenza comunicativa (fortissima, vero? Sono proprio il blogger più seguito delal rete italiana… pari pari a Grillo) per criticare la cementificazione, mentre ci sono altre priorità. Vuoi criticare la cementificazione, la mancanza di pulizia dei fiumi e quant’altro? Ok, fallo 12 ore dopo, non mentre la gente sta rischiando la vita e le case e le cose…
      Poi, per carità, non pretendo certo di farti cambiare opinione su di me… alla fin fine sono uno dei tanti semplici blogger di WP che esprime liberamente la propria opinione.

    • Ah, lasciami aggiungere un dettaglio: di cosa sarei sciacallo? Cavoli, porterò 100 visite in più sul blog con questo post? Peccato che a me non venga un solo centesimo, da tutto ciò 🙂
      Grillo vende prodotti sul suo… ogni utente del suo blog è un potenziale acquirente di libri, dvd ed altro…

  2. Intendo che (su twitter capita molto spesso) si confonde l’importanza del contenitore col contenuto. Chissenefrega se uno non sta twittando, è giusto così se non ha niente da dire. La cosa importante sono i contenuti. Vada invece al diavolo chi twitta a raffica per non dire niente. Sta abusando di uno strumento che ha una sua utilità.
    Che significa che solo perché uno ha il canale grande (tanti followers) deve necessariamente dare una mano? E se non ha niente di utile da scrivere per darla? E allora meglio che se ne stia zitto.
    Poi è vero, invece un tweet l’ha scritto, per criticare la cementificazione. Inutile? Mah, certo non aiuta col fango, ma se proprio devo leggere un tweet da parte dei “pezzi grossi” di twitter preferisco che dica qualcosa (domani vediamo quanti sono i politici che se la prendono col problema vero della Liguria, che NON è il meteo) piuttosto che le decine di tweet di solidarietà pelosa che stanno arrivando da tutte le parti.

    • Come ti ho detto, la mia visione era differente dalla tua riguardo all’uso di twitter e, al momento, resto ancora distante dalle tue posizioni in quanto è vero che nessuno “deve” dare una mano, ma da uno come lui, sinceramente, mi aspettavo di più. Mi ha profondamente deluso. Ma è una considerazione squisitamente personale.
      Per il resto, non posso che concordare con quanto hai scritto: anch’io non mi aspetto grandi discorsi sui reali problemi da parte dei politici.

  3. Se è sciacallaggio approfittare di un evento e della sua cassa di risonanza per veicolare un messaggio che non c’entra assolutamente nulla (che sia la perfida cementificazione oppure che grillo è un cretino), allora perdonami ma la mia accusa ci sta… mica si misura in quanto ci guadagni (e poi che ne so io di cosa ci guadagni tu ad attaccare grillo?).

    Guarda, ho capito il tuo post e sono certo che tu non fossi in cerca di nessun vantaggio, che esprimessi solo la tua opinione. La mia accusa voleva solo provocare, ma sono consapevole che era esagerata.
    Ma ugualmente mi sembra esagerato accusare grillo di sciacallaggio per un post in cui ha (hanno) espresso la sua posizione in questo frangente.

    • Beh, come espresso nella prima risposta che ti ho dato, accolgo la critica (pur, evidentemente non condividendola in pieno) e capisco anche il tono provocatorio. Ci sta, altrimenti non ci sarebbero discorsi su internet 🙂
      Purtroppo, ahimè, non guadagno nulla attaccando Grillo né nessun altro… su wp i soldini di eventuali pubblicità (che io manco vedo perché uso un plugin che le blocca) se li tengono per sè.
      In qualunque caso ti ringrazio moltissimo per aver espresso la tua idea ed aver commentato. Personalmente è sempre un piacere vedere gente che si espone ed esprime il proprio pensiero. Grazie davvero 🙂

      • Non c’è veramente di che, anzi mi pare che sia ben più difficile metterci la faccia e lasciarsi mettere in discussione, piuttosto che fare commenti aciduli su quello che scrivono gli altri.

  4. A me invece la critica pare piuttosto argomentata: Beppe Grillo si è sempre sperticato in elogi a internet e agli indispensabili e utilissimi mezzi informativi di diffusione di massa che lo popolano. È quantomeno singolare che proprio lui non usi il piú potente ed efficace di questi mezzi in una situazione d’emergenza che colpisce la sua città ed anzi si profonda in una sterile polemica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...