Megaupload chiude. Anonymous all’attacco. #anonymous #anon #megaupload #opMegaupload

Megaupload e Megavideo sono stati chiusi ieri (19/01/2012) dall’FBI. Guarda caso esattamente due giorni dopo lo sciopero di internet contro il SOPA.

Wikipedia ha fatto vedere i muscoli mostrandosi chiusa a 162 milioni di utenti, Google ha raccolto più di 4 milioni di adesioni contro l’emanazione di decreti legge come SOPA e PIPA, più di 75000 siti hanno protestato ufficialmente contro queste leggi e compagnie come Facebook, Twitter, eBay, Amazon ecc. sono fermamente contrarie a dette leggi. Se volete sapere se siete favorevoli o contrari, ho trovato questo meraviglioso diagramma di flusso.

Il successo dello sciopero di internet ha mostrato la potenza della rete e ha fatto “cambiare idea” anche ad alcuni sostenitori di quelle leggi (hanno capito che le perdite date dal boicottaggio sarebbero state infinitamente superiori a quei due soldi che perdono per via della pirateria). Piccola chiosa: è dimostrato che coloro che scaricano musica illegalmente sono quelli che vanno a comprare un maggior numero di album originali… (se non volete l’articolo da TechCrunch, guardate The Independent, da cui è tratto).

Anonymous vs RIAA & FBI & tanti altri

Il caso, certe volte, gioca, però, dei brutti scherzi. Casualmente, a seguito della chiusura di Megaupload, Anonymous ha deciso di muoversi. Come? Col metodo più classico: attacchi DDoS.

Hanno buttato giù in poche decine di minuti i siti della RIAA (la SIAE americana), quello della MPAA (Motion Picture Association of America), quello della Universal Music, copyright.com e justice.com.

BRAVI! Appoggio in pieno l’iniziativa. Andate oltre! (Pare che il prossimo possa essere direttamente il sito dell’FBI…)

Quello che mi chiedo, astraendo, è: le battaglie e le guerre del futuro si sposteranno su internet? Andranno su piani differenti rispetto a quanto siamo abituati? In questo istante, se fossimo nella realtà fisica, i giornali avrebbero già titolato con termini tipo “guerriglia urbana”, “sommosse popolari” e così via…

Cos’è il DDos?

Per i curiosi: DoS (Denial of Service) e DDoS (Distributed Denial of Service) sono due attacchi che hanno il semplice scopo di bloccare il server generando una quantità di richieste tale per cui il server non riesce a soddisfarle tutte. A questo punto, risultando sovraccarico, il server diventa irraggiungibile poiché non riesce più a garantire il servizio. Esempio pratico: il server può gestire 100 richieste, io gliene faccio 1000 -> puf… il server cade.

— UPDATE —

Ho aperto un secondo post in cui verranno pubblicati, di volta in volta, eventuali aggiornamenti su Megaupload.

Annunci

7 Pensieri su &Idquo;Megaupload chiude. Anonymous all’attacco. #anonymous #anon #megaupload #opMegaupload

  1. Come al solito sei chiarissimo quando spieghi cose che, per noi comuni mortali, sono arabo! Ora c’ho capito qualcosa di quel che stava succedendo da ieri su Twitter 😉

  2. Pingback: Megaupload chiude. Anonymous all’attacco. Aggiornamenti #anonymous #megaupload #opMegaupload « sipronunciaaigor

  3. Pingback: Dopo Megupload, Filesonic non condivide più i file #megaupload #filesonic #anonymous #opmegaupload « sipronunciaaigor

  4. Pingback: Giveaway: cosa sono? Sono vietati? #giveaway #leggi #concorso « sipronunciaaigor

  5. Pingback: Megaupload innocente? Forse, più o meno #megaupload #cyberlocker #usa « sipronunciaaigor

  6. Pingback: FBI vs. hacker: arrestato un altro Lulz – Raynaldo Rivera #Lulz #fbi #sabu #Sony #psn #hacker #sqlinjection « sipronunciaaigor

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...