Anonymous vs. Vaticano e vs. Anonymous Sabu (FBI) #anonymous #vaticano #hacker #anon #FBI

Riecco gli Anonymous che, dopo tanto tempo, tornano con una forte azione simbolica, ovvero il down di ieri del sito del Vaticano.

L’operazione è stata effettuata ieri con il solito attacco DDoS, pertanto il sovraccarico di richieste al server, che ha portato al collasso del sito dello Stato Pontificio per qualche ora.

Anonymous vs. Vaticano

Anonymous vs. Vaticano

Anonymous, attraverso Pastebin, ha diramato il comunicato in cui rivendica l’attacco e ne riporta le motivazioni.

Retrogadi…

Chi ci sia dietro Anonymous e chi ne faccia parte si sa essere un mistero (non del tutto… fra un po’ vi racconto anche la questione di Sabu – ex LulzSec). Alcuni indizi qua e là, di tanto in tanto. fanno però presupporre che molti siano in una fascia di età che dall’adolescenza arriva fino a poco dopo la maturità (direi tra i 15 e i 19 anni).

Anzitutto la stragrande maggioranza degli attacchi, in questi casi, è legata al DDoS, pertanto non vengono hackati i sistemi, non vengono sfruttate falle o bug per penetrare nei server e avere, così, accesso ai file ivi residenti. Col DDoS si sfrutta soltanto il limite fisico di banda o di capacità di elaborazione del sistema, non è considerabile, pertanto, un attacco hacker vero e proprio. Se facessimo un paragone con le azioni di guerra potremmo dire che il DDoS è più vicino ad una moltitudine di gente disarmata che cerca di sfondare una porta molto larga: più la porta è sottile, meno gente serve; un attacco hacker è più simile, invece, alle operazioni che può compiere in guerra una spia e richiede un grado di conoscenza tecnica decisamente superiore.

Il secondo fattore che mi induce a pensare che spesso ci siano dietro dei ragazzi è dato dagli errori di battitura, dalla non rilettura dei testi dei comunicati (di seguito il comunicato dell’attacco al vaticano) e da alcune frasi lievemente disarticolate – quantomeno non lineari – che evidenzio in grassetto:

Giorno a voi Vatican.va
Oggi Anonymous ha deciso di porre sotto assedio il vostro sito in risposta alle dottrine,alle liturgie ed ai precetti assurdi ed anacronistici che la vostra organizzazione a scopo di lucro(chiesa apostolica romana) propaga e diffonde nel mondo intero.
Avete bruciato testi di immenso pregio storico e letterario,avete barbaramente giustiziato i vostri più accaniti detrattori e critici nel corso dei secoli,avete negato teorie universalmente ritenute valide o plausibili;avete indotto sprovveduti a pagare per ottenere l’accesso al paradiso con la vendita di indulgenze.
Vi siete resi responsabili della riduazione in schiavitù di intere popolazioni,usando come pretesto la vostra missione di evangelizzazione e la diffusione della fede cristiana nel mondo.
In tempi più recenti avete avuto un ruolo significativo nell’aiutare criminali di guerra nazisti a trovare rifugio in paesi esteri ed a sottrarsi alla giustizia internazionale.
Permettete che quotidianamente molti degli appartenti al clero si rendano responsabili di molestie verso bambini,coprendoli se i fatti divengono di dominio pubblico.
L’italia deve tollerare quotidianamente le vostre ingerenze nella vita pubblica politica e sociale e tutti i danni che ciò comporta.
Avete immobili ed attività commerciali per il valore di miliardi di euro,sui quali avete fortissime agevolazioni fiscali.
Vi ostinate a decretare,pratiche ed oggetti frutto del progresso come il preservativo o l’aborto clinico come piaghe da eradicare.
Siete retrogadi,uno degli ultimi baluardi di un epoca forunatamente passata,e destinata anon ripetersi.
Ci auguriamo vivamente che i Patti Lateranensi vengano infine in un futuro prossimo rivisti e che veniate relegati a ciò che siete…una reliquia dei tempi che furono.
Questo attacco NON è inteso vero la religione cristiana ed i fedeli in tutto il mondo,bensì verso la corrotta Chiesa Romana Apostolica e tutte le sue emanazioni

Possiamo anche aggiungere che, rispetto ai comunicati video di Anonymous, qui manca anche la dicitura finale tipica degli Anon “We are Anonymous! We are Legion! Expect Us”…

Detto ciò, faccio comunque i complimenti per l’essere riusciti ad organizzarsi e buttare giù uno dei siti ritenuti più stabili.

Anonymous Sabu vs. Anonymous: un punto per l’FBI

Ora l’argomento spinoso degno di una spy story ricca di intrighi da cinema: Sabu.

Sabu era uno dei sei componenti di LulzSec (un gruppo hacker di quelli che, oltre ai DDoS, compiva attacchi “veri”, penetrava nei sistemi di sicurezza, accedeva ai file altrui… che ha cessato la propria attività nel giugno 2011), per l’esattezza era il membro che individuava le falle dei siti web.

Orbene, dopo lo scioglimento di LulzSec, Sabu ha aderito agli Anonymous e, anche grazie alle gesta epiche (nonché spettacolari e ampiamente riprese dai media tradizonali) di LulzSec e alla loro notorietà, ha rapidamente scalato le gerarchie interne (se di gerarchie si può parlare dentro Anonymous), diventando uno dei membri di riferimento del collettivo hacktivista.

Si viene a scoprire ieri il fattaccio: Sabu era un infiltrato dell’FBI dentro Anonymous. Si è scoperto che, dopo lo scioglimento di LulzSec, Sabu è diventato collaboratore dell’FBI contribuendo all’arresto degli altri ex membri di LulzSec (accusati di vari attacchi).

Gli Anonymous ed il mondo hacker non hanno particolramente gradito e oltre a gridare al disonore per Sabu, in tutta risposta, hanno già pubblicato foto, dati personali e quant’altro, relativi a Sabu (per esempio il fatto che si chiamasse Hector Xavier Monsegur, avesse 28 anni, due figli e altre informazioni particolarmente sensibili). L’ipotesi che si legge qua e là (assolutamente non confermata, quindi niente link) è che Sabu potrebbe rientrare in uno di quei programmi speciali dell’FBI per la protezione testimoni.

Stavolta un bel colpo per l’FBI che mette a segno un punto contro Anonymous, anche se non penso che questo sarà sufficiente a fermare o rallentare le azioni del gruppo (l’attacco al sito del Vaticano ne è il primo chiaro esempio).

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;Anonymous vs. Vaticano e vs. Anonymous Sabu (FBI) #anonymous #vaticano #hacker #anon #FBI

  1. Pingback: Anonymous vs. Equitalia: gli hacktivisti fanno crollare l’ennesimo sito #anonymous #anon #equitalia « sipronunciaaigor

  2. Pingback: Anonymous: motivational facts (trad. ITA). Siamo tutti potenziali Anonymous #anonymous #video #ita « sipronunciaaigor

  3. Pingback: FBI vs. hacker: arrestato un altro Lulz – Raynaldo Rivera #Lulz #fbi #sabu #Sony #psn #hacker #sqlinjection « sipronunciaaigor

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...