Anonymous rilascia quasi 2GB di dati del Dipartimento di Giustizia Americano #doj #anon #anonymous #commanderX

Il gruppo hacktivista più noto del momento, Anonymous, ha rilasciato quasi 2GB (1,7GB) di dati prelevati dal Dipartimento di Giustizia Americano (DoJ – Department of Justice) via torrent.

Anonymous

Anonymous

Come riportato da diverse fonti (punto-informatico stesso) pare che il download si fermi attorno al 93%, benché altre fonti in lingua straniera (commenti a blog per lo più, quindi non fonti ufficiali/ufficiose e sempre possibili troll) sostengono di aver scaricato l’intero file e che dentro non vi siano dati che non siano già reperibili attraverso le normali forme in quanto informazioni già di pubblico dominio.

Fermo restando che cercherò conferme in entrambe le direzioni (ora non ho la possibilità di accedere a tutti i siti né, tantomeno, la possibilità di scaricare il torrent in questione), riporto soltanto in auge un dettaglio che non ho letto altrove. Un piccolo collegamento mentale che mi è venuto ripensando ad alcuni articoli letti una o due settimane fa relativi all’intervista a Commander X (Christopher Doyon).

Chi è Commander X?

Christopher Doyon (a.k.a. Commander X) non è nient’altro che un Anonymous che, rischiando fino a 15 anni di carcere, si è rifugiato in Canada. Si autodefinisce uno dei “capi” degli hacktivisti (per quanto la struttura fluida di Anon non preveda l’esistenza di un capo).

Ok, direte voi, ma che ci frega di uno dei capi di Anonymous? Beh, come dicevo mi è tornata alla mente un’intervista che gli hanno fatto poco tempo fa dove egli asserivaquanto segue:

Right now we have access to every classified database in the U.S. government.

Ovvero:

In questo momento abbiamo accesso a qualunque database riservato del Governo statunitense

Sul momento è sembrata, a molti, una sparata solo per poter dire “va’ quanto siamo fighi”. Alla luce di questo potenziale leak da 1,7GB del Dipartimento di Giustizia, personalmente, mi viene da pensare “va’ quanto sono fighi”…

Come ogni azione Anonymous, anche a questa è stato fatto seguire un comunicato che, come sempre, riporto in originale e tradotto da me.

Greetings world,
We are Anonymous.
Today we are releaseing 1.7GB of data that used to belong to the United States Bureau of Justice, until now.
Within the booty you may find lots of shiny things such as internal emails, and the entire database dump.
We Lulzed as they took the website down after being owned, clearly showing they were scared of what
inevitably happened.

We do not stand for any government or parties, we stand for freedom of people, freedom of speech and freedom of information.
We are releasing data to spread information, to allow the people to be heard and to know the corruption in their government. We are releasing it to end the corruption that exists, and truly make those who are being oppressed free.
The price we pay very often is our own freedom. The price governments pay is the exposure of their corruption and the truth being revealed, for the truth will set us free in the end.
So once more we call on you. Hackers, activists, and freedom fighters; join us in our struggle against these corporate

Salve mondo,
Siamo gli Anonymous.
Oggi stiamo rilasciando 1,7GB di dati che di norma appartenevano al dipartimento di giustizia degli Stati Uniti, perlomeno finora.
In questo bottino potete trovare una gran quantità di cose sfavillanti come, per esempio, email interne ed il dump dell’intero database [n.d.f. – il dump è la copia completa (struttura + dati) di un database o di una sua porzione].
Abbiamo “lulzato” [n.d.f. mi pare di capire sia una sorta di liberazione di qualcosa… tipo liberare i dati o simile]non appena hanno messo giù il sito dopo che ce ne siamo appropriati [lett.: essere stati posseduti], dimostrando chiaramente che erano spaventati da ciò che era inevitabilmente accaduto.

Non stiamo dalla parte di alcun governo né partito, siamo a favore della libertà delle persone, libertà di parola e libertà di informazione.
Stiamo rilasciando dati per diffondere l’informazione, per permettere alle persone di essere ascoltate e per far sì che conoscano la corruzione nei propri governi. Li stiamo rilasciando perché la corruzione smetta di esistere e rendere realmente liberi coloro che vengono oppressi.
Il prezzo che paghiamo è spesso la nostra stessa libertà. Il prezzo che i governi pagano è l’esposizione della propria corruzione e il fatto che la verità venga svelata, alla fine per la libertà noi saremo liberi.
Così, ancora una volta, noi vi chiamiamo. Hacker, attivisti e combattenti per la libertà; unitevi a noi nella nostra lotta contro queste società.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Anonymous rilascia quasi 2GB di dati del Dipartimento di Giustizia Americano #doj #anon #anonymous #commanderX

  1. Pingback: SEO & Reblog: tentativi estremi #seo #reblog #wordpress #tentativi « sipronunciaaigor

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...