EPO: approfondimenti #EPO #eritropoietina

Ieri ho spiegato a grandi linee come funziona l’epo come doping ed oggi voglio approfondire un po’ meglio gli effetti ed alcuni tecnicismi.

Fisiologia Emoglobina

Fisiologia Emoglobina – Peter Forster, v. Varenna 75, CH-6600 Locarno User:Peter Forster mailto:pforster@nikko.ch http://www.pforster.ch

Funzionamento dell’eritropoietina

Anzitutto vediamo a livello biologico come agisce l’ormone dell’eritropoietina. Per funzionare c’è bisogno di un qualcosa che accetti l’ormone e, in qualche modo, lo faccia funzionare. Gli scienziati (noti per la loro fantasia) hanno chiamato questo “qualcosa” EpoR”, ovvero eritropoietina-recettore. EpoR è una proteina sintetizzata sulla base di un gene che, con altrettanta fantasia, si chiama anch’esso gene dell’EPOR. Vi prego di non commentare questi picchi di creatività… 🙂

Questo EpoR, attraverso un sistema detto fosforilazione, aggiunge un gruppo fosfato alla molecola (attraverso un enzima). Questo sistema (fosforilazione/defosforilazione – fosfatasi) ha proprietà di regolamentazione nel senso che può attivare o disattivare enzimi, molecole ecc. ripercuotendo gli effetti a livello macroscopico sulle cellule influenzandone, di fatto, il ciclo vitale (l’apoptosi – il “suicidio” di una cellula – viene comandata e regolata da questo).

Di fatto l’eritropoietina, oltre a stimolare la produzione di globuli rossi, previene l’apoptosi delle cellule nel loro stadio pre-globulo rosso e aumenta la velocità nell’effettuare la mitosi.

Tempi e rischi dell’EPO

L’EPO ha un’emivita nel sangue di circa 5 ore (ovvero la sua quantità nel plasma si dimezza ogni 5 ore) – wiki inglese -. I più moderni farmaci, a seconda di come vengono assunti/somministrati, hanno un’emivita che può prolungarsi fino a 139 orewiki italiana  -.

L’eritropoietina, come dicevamo ieri, serve da stimolo nella produzione delle cellule progenitrici dei globuli rossi e nelle persone senza problemi di anemia o simili, l’EPO espone ad una maggior probabilità di presenza di trombi nel sangue (con ciò che ne può conseguire in termini di ictus, infarti, ecc.), di infarti e di tumori.

Annunci

Un pensiero su &Idquo;EPO: approfondimenti #EPO #eritropoietina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...