Detrazione scontrini: il contrasto di interessi in Italia #detrazione #scontrini #fisco

Tempo addietro parlai del contrasto di interessi, ovvero la possibilità di detrarre gli scontrini e le fatture di idraulico, carrozziere e quant’altro dalla propria posizione fiscale.

Dedurre e detrarre gli scontrini - [Fonte: Gazzettino.it]

Dedurre e detrarre gli scontrini – [Fonte: Gazzettino.it]

Il tema ogni tanto torna, come dissi anche la scorsa volta, solo che stavolta viene inserito in un ddl di delega fiscale presentato al governo e che potrebbe andare in discussione e ricevere l’approvazione della Camera entro Natale di quest’anno.Mi preme ricordare come tra i vantaggi innegabili di una norma di questo tipo vi sia l’emersione di parte del nero attualmente circolante (l’esempio classico è quello dell’idraulico o dell’elettricista che non emettono fattura… non me ne vogliano, non ho nulla contro le categorie, anzi… purtroppo per loro, però, è un po’ come essere il “Mario Rossi” della situazione…).

Altresì, però, vi invito a rileggere entrambi gli articoli dedicati deduzione e detrazione scontrini (il primo link del post invia al secondo articolo, quello appena scritto invia al primo) per farvi un’opinione nel merito.

Personalmente credo che la misura sia positiva (bisognerà leggerla però nello specifico) poiché ridurrà una quota di nero per un periodo di tempo che, essendo concomitante con la crisi attuale, non potrà che giovare in termini fiscali. Alcuni problemi, secondo me, potrebbero sorgere in termini di aumento dei prezzi, ma siamo nel campo delle mere considerazioni personali.

Spero vivamente che, a fianco di questi provvedimenti di deduzione/detrazione degli scontrini, si sommi una legge che preveda un più rapido rimborso delle quote portate in deduzione e detrazione per un semplice fatto di “convenienza”.

Una fattura non emessa che porta ad una riduzione di 50€, per esempio, ti lascia immediatamente in tasca 50€ di liquidità che puoi spendere seduta stante in altri beni o servizi. Un rimborso di pari entità che dovesse arrivare un paio di anni più tardi, grazie anche all’effetto inflazione, in realtà diviene un rimborso inferiore (in termini di potere di acquisto).

Pertanto reputo che questa norma legata alla detrazione fiscale degli scontrini sia un’ottima strada che se ben integrata da logiche di rimborso accettabili può effettivamente contribuire ad una maggiore legalità fiscale nel nostro paese.

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;Detrazione scontrini: il contrasto di interessi in Italia #detrazione #scontrini #fisco

  1. penso che sia un passo avanti dare la possibilita’ ai contribuenti (specie onesti e che pagano regolarmente le tasse) poter detrarre gli scontrini (oltre i farmaci) obbligando cosi’ i commercianti e gli autonomi al rilascio dello scontrino o della ricevuta fiscale

    • Credo anch’io che sia una via per aumentare lievemente la legalità media. Sicuramente non sarà la panacea dei mali del nero o cose simili (rimando nuovamente ai link indicati nel post per comprendere perché la detrazione non è la soluzione totale), però è, come hai detto tu, un passo avanti. Personalmente spero che a questa misura ne vengano affiancate altre che servano da stimolo.

  2. ma una domanda, gli scontrini dei vari Carrefour, Bennet e tutta l’ordalia di simili strutture commerciali che in base alla legge 311/2004 articolo 1 comma 429, non pagano le tasse in Italia e quindi emettono scontrini non fiscali. Come saranno? saranno detraibili anche se sono scontrini non fiscali?
    grazie per la risposta

    • Ciao,
      non sono il legislatore, né ho studiato giurisprudenza, pertanto non sono in grado di darti una risposta certa. Posso provare a ragionare ad alta voce sulla base di quanto mi hai scritto (non ho visto cosa dice l’articolo che hai citato, vado sulla fiducia)…
      Secondo me se lo scontrino non è fiscale, non ha senso che io possa detrarlo o dedurlo. Quello, per il fisco italiano, non esiste, quindi… in termini meramente teorici io potrei stamparmi uno scontrino in casa e dichiarare che ho acquistato 1 tonnellata di pane al centro commerciale giusto per sfruttare il rientro (consideriamo che fregare lo stato resta sempre uno dei principali sport nazionali, quindi non illudiamoci che nessuno tenterà di approfittarsi di questa cosa). Altra cosa, invece, la detrazione della regolare fattura dell’idraulico o del meccanico o dell’informatico ecc. quello è un documento fiscale che deve essere presente alla fine dei conti…
      Personalmente penso (e spero) che non saranno detraibili. Il margine di imbroglio ai danni dello stato, secondo me, sarebbero eccessivi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...