Legge elettorale: davvero dobbiamo rivoluzionarla? – parte 1 #leggeelettorale #governo #porcellum #mattarellum

Da quando è entrato in vigore, il cosiddetto “porcellum” ha principalmente diviso le correnti politiche e, quando le ha unite, lo ha fatto con decisi distinguo; stando ai vari partiti è fuori discussione che vada modificata la legge e per molti il nucleo di questa “porcata” è dato dalla impossibilità di nominare gli eletti.

Voto: un diritto dovere di tutti

Voto: un diritto dovere di tutti

Con questa serie di post vorrei provare ad analizzare in maniera più distaccata la questione e, nonostante le mie idee, cercare di guardare il tutto da un punto di vista diverso dal mio e da quello “standard” dei politici. Chissà che non escano sorpese. Ovviamente i primi post serviranno a spiegare le due leggi in questione in questo momento (porcellum e mattarellum). Il tutto mi serve per capire se davvero sia il caso di rivoluzionare completamente la legge Calderoli, se è il caso di ripristinare la Mattarella o se si può tenere qualcosa di buono

Cos’è una legge elettorale?

Oggi partiamo da qualcosa di semplice: cos’è una legge elettorale? Più in generale a cosa serve?

In quanto legge serve a regolamentare qualcosa; nello specifico le modalità di elezione dei candidati al potere. In una democrazia di stampo moderno quasi tutte le leggi elettorali consentono a uomini e donne di ogni classe ed estrazione sociale, purché maggiorenni, di esprimere un voto per eleggere un proprio rappresentante affinché lo rappresenti nelle sfere decisionali dello stato.

Ora uno può chiedersi: ma scusa, con i mezzi e le tecnologie moderne, siamo ancora lì a votare qualcuno che parli per noi? Non possiamo dire le cose direttamente via internet o simili?

Pensiamo ad un condominio o anche solo ad una famiglia: già è difficile mettere d’accordo 2 persone, figuriamoci 60 milioni. Ognuno avrebbe almeno una virgola di differenza dall’altro, i “troll” non si conterebbero e le discussioni di queste dimensioni porterebbero in mezza giornata alla paralisi più totale. Esclusa, quindi, una democrazia pura, si passa ad una democrazia rappresentativa, ovvero: io voto qualcuno che parli per me. I più votati in percentuale, hanno diritto di parola. In pratica si delega a qualcuno la propria idea.

A questo punto la domanda successiva che sorge è la seguente: potremmo votare esclusivamente via internet, eliminando, così, il problema del numero di giorni, delle tempistiche necessarie per i risultati, risparmiando denari pubblici per gli scrutatori, i seggi e quant’altro?

No. Sicuramente non in Italia, molto probabilmente nemmeno all’estero. Non tanto per un limite tecnico (oggi assolutamente inesistente in termini teorici), quanto per altri fattori: l’analfabetismo informatico del nostro paese; le reti telecom disastrate (lente e lacunose) e, aggiungo come opinione personale, l’incapacità più totale di gestire in maniera decente moli ingenti di dati (evenienza più volte dimostrata nel nostro stato). Tutti questi fattori, a mio avviso, garantiscono una buona lontananza dalla possibilità di legiferare tutti quanti.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Legge elettorale: davvero dobbiamo rivoluzionarla? – parte 1 #leggeelettorale #governo #porcellum #mattarellum

  1. Sarei d’accordo se esistesse qualcuno che la pensi come me per poterlo delegare. Ma nessuno dei partiti (partiti) attuali è minimamente coerente nemmeno con le idee che porta avanti.. In questa situazione la dem. rappr. non è per nulla rappresentativa. Quindi non praticabile.

    Sul voto via internet continuo perennemente a credere che l’ignoranza sia solo una scusa: milioni di transazioni finanziarie avvengono ogni giorno.. basterebbe un’utenza univoca a testa e pochi banchetti pubblici per quelli che non hanno connessione da casa. E sto andando contro i miei interessi.

  2. Pingback: Omofobia? No grazie #omofobia #omosessualità #OMS | sipronunciaaigor

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...