Non fare gli straordinari! – parte 1 – #lavoro #straordinari #vita

Non fate gli straordinari al lavoro! Lo dico davvero, non fateli. Cambiamo mentalità.

Always leave office on time - Lascia sempre il lavoro in orario

Always leave office on time – Lascia sempre il lavoro in orario [fonte: http://image-store.slidesharecdn.com/a38e4e24-2d0d-11e3-9a4a-22000aa40fde-large.jpg%5D

Certo, comprendo i mille motivi che ci stanno dietro a tante scelte, soprattutto con la crisi che morde, ma sono serio: non fate straordinari.

Lascia sempre l’ufficio in orario

Iniziamo con la traduzione di “Always leave office on time”: Lascia sempre l’ufficio in orario.

  1. Il lavoro è un processo senza fine. Non può mai essere completato.
  2. L’interesse di un cliente è importante, così anche per la tua famiglia.
  3. Se nella tua vita cadi, né il tuo capo, né il tuo cliente ti aiuteranno a rialzarti; lo faranno la tua famiglia e i tuoi amici.
  4. Vivere non è solo lavoro, ufficio e clienti. C’è di più da vivere. Hai bisogno di tempo per socializzare, divertirti, rilassarti e tenerti in forma. Non lasciare che la vita sia priva di senso.
  5. Una persona che si ferma fino a tardi in ufifcio non è uno stacanovista. È, invece, uno sciocco che non sa come gestire il lavoro nel tempo dato. È un perdente che non ha una propria vita o vita sociale. È inefficiente e incompetente nel proprio lavoro.
  6. Non hai studiato duramente e lottato nella vita per diventare una macchina.
  7. Se il tuo capo ti obbliga a lavorare fino a tardi, anch’egli deve essere incapace e con una vita insignificante; pertanto faglielo presente.

Lasciare l’ufficio in orario equivale a:

  • Efficienza
  • Buona vita sociale
  • Qualità della vita familiare

Lasciare l’ufficio tardi equivale a:

  • Inefficienza e incompetenza
  • Nessuna vita sociale
  • Meno tempo per la famiglia

Girando su internet relativamente all’argomento straordinari e questo specifico “lasciare l’ufficio in orario”, mi sono imbattuto anche in una interessante discussione su http://www.ted.com/conversations/11036/always_leave_office_on_time.html e c’è stato un piacevole scambio di opinioni anche sul mio Facebook che riporterò la prossima volta.

Non fare gli straordinari!

Ho letto più volte quanto descritto e le motivazioni per non fare gli straordinari e lasciare l’ufficio in orario e già da tempo sono convinto di una buona parte delle asserzioni presenti.

Un ulteriore post da leggere per capire la strada che traccerò è su Puntofuturo e leggendo, neanche troppo tra le righe, porta ulteriori motivazioni all’inutilità di fare gli straordinari.

Per ora termino qui, anche perché il discorso sarà lungo, l’unica cosa, a mio avviso, è che voi prendiate tutto quanto scriverò sull’argomento avendo in mente la possibilità reale che abbiamo tutti noi di cambiare mentalità e rivoluzionare non solo la nostra vita, ma, col nostro esempio, un’intera società.

Non fare gli straordinari – gli altri post

Non fare gli straordinari – parte 2

Non fare gli straordinari – parte 3

Annunci

3 Pensieri su &Idquo;Non fare gli straordinari! – parte 1 – #lavoro #straordinari #vita

  1. Penso che l’aspetto fondamentale di questo problema stia proprio nel capire che lavorare non significa avere degli obblighi ma avere dei doveri. Se lavori con coscienza, dedizione e, soprattutto, organizzazione le 8 ore canoniche sono anche troppe (io da tempo teorizzo un orario di lavoro a 6 ore con uno stipendio che ti permetta di vivere tranquillamente e una conseguente detassazione del lavoro da parte dello Stato. Ma la vedo come un’utopia irrealizzabile! Perlomeno in Italia) perché la soglia dell’attenzione e della concentrazione è sicuramente minore e finisci per disperdere le energie in tempi morti. Per cui sarebbe necessario raggiungere un’organizzazione ed un’efficienza tali da farti sfruttare al massimo il tempo che hai a disposizione. Ma questa ‘rivoluzione’, pur venendo dal lavoratore, deve essere necessariamente compresa ed appoggiata dalla dirigenza, da chi sta in alto, anche con un’equa divisione del carico del lavoro e con la scelta di persone che perseguano questo obiettivo comune. Altrimenti credo che si possa andare ben poco lontano!

  2. Pingback: Non fare gli straordinari! – parte 2 – #lavoro #straordinari #vita | sipronunciaaigor

  3. Pingback: Non fare gli straordinari! – parte 3 – #lavoro #straordinari #vita | sipronunciaaigor

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...