La bolla informativa – parte 2/? #bolla #bollainformativa #facebook #informazione

La parte 2/? la comincio col svelare il primo arcano celato nel post scriptum di ieri (come sono forbito!) relativo al primo post della serie legata alla bolla informativa.


In confronto ai post in cui denunciavo quelle che, a mio avviso, erano decisioni scellerate del governo Monti, nel post di ieri non era presente alcun link.

Cosa comporta l’assenza di fonti in un articolo?

Rispetto ai suddetti post, ho avanzato solo idee e riferimenti che esistono solo nella mia mente con tutto il bene ed il male che può esserci.
Continua a leggere

Annunci

Cosa voto il 4 dicembre al referendum costituzionale in Italia? #referendum #italia

DISCLAIMER: Non cascare nel clickbait del titolo. Non ti dirò né cosa voto io, né cosa devi votare tu. Se sei arrivato qui digitando su Google “cosa voto il 4 dicembre al referendum costituzionale in Italia”, sono solo felice per me stesso e non certo perché tu hai cercato di farti inculcare una qualche idea da un blog online. Il titolo mi serve, come sempre, principalmente per il SEO perché, a distanza di anni, comunque qualche esperimento lo voglio fare.

Referendum costituzionale 4: sì o no?

Referendum costituzionale 4 dicembre: sì o no? [fonte: http://simpsons.wikia.com/wiki/Catsup – credit The Simpons]

Ok. Finito il disclaimer posso proseguire e, di fatto, cominciare. Continua a leggere

Non fare gli straordinari! – parte 3 – #lavoro #straordinari #vita

Non fare gli straordinari al lavoro! Cambiamo mentalità. Tanto per cominciare, vediamo come è possibile iniziare a riprendersi il proprio tempo.

Chiaro esempio di giornata più lunga di 24 ore [fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/File:Klippekort.jpg]

Chiaro esempio di giornata più lunga di 24 ore [fonte: http://it.wikipedia.org /wiki/ File:Klippekort.jpg]


Già, perché il tempo è tuo e non torna indietro; lavoro, azienda, riunioni, scadenze aziendali, consegne, URGENZE e così via… Tutto questo ci sarà sempre. Vai al lavoro e sono lì, vai a casa e sono lì, vai a dormire e sono ancora lì. Ed il mio “lì” vuol dire qualunque parte del mondo. Continua a leggere

Non fare gli straordinari! – parte 2 – #lavoro #straordinari #vita

Non fare gli straordinari al lavoro! Lo dico davvero, non farli. Cambiamo mentalità.

Always leave office on time - Lascia sempre il lavoro in orario

Always leave office on time – Lascia sempre il lavoro in orario [fonte: http://image-store.slidesharecdn.com/a38e4e24-2d0d-11e3-9a4a-22000aa40fde-large.jpg%5D

Riparto da dove ho lasciato ieri, riportando il botta e risposta sorto su facebook in seguito alla pubblicazione sul mio profilo dell’immagine che ho pubblicato sia nello scorso post sia in questo.

Continua a leggere

iPhone 5: un iCoso da mezzo punto di PIL #iPhone #iPhone5 #iCosi #PIL #iPhone10

Ho letto solo oggi una notizia del Corriere del 12 settembre; già perché, dal cliente presso cui passo più tempo, non so il motivo, ma riesco ad andare su Facebook, Twitter e tutto quel che si vuole, ma non accedo più al sito del Corriere: farà perdere troppo tempo? Boh?!

iPhone101

iPhone101

Dicevo che ho avuto modo di leggere solo oggi una notizia del Corriere datata 12/09/2012 in cui si sostiene che l’iPhone5 potrebbe valere un terzo/mezzo punto di PIL degli USA per il quarto trimestre 2012 e si mischia questa informazione con il fatto che la Foxconn (l’azienda che produce gli iCosi) inizierà a sfruttare studenti stagisti al posto di alcuni operai (pardon, allocare risorse umane) – probabilmente è la mossa vincente per calmierare il prezzo del nuovo melafonino i cui costi di produzione sono lievitati a 167$ più spicci… 37$ in più della vecchia versione. Continua a leggere

Successione di Fibonacci: algoritmi e prestazioni in c# #algoritmi #fibonacci #prestazioni #math

Ok, stavolta niente economia o politica e torniamo un po’ alla sana informatica.

Girasole [Fonte: Wikipedia; Autore: Asio otus]

Girasole [Fonte: Wikipedia; Autore: Asio otus]

Ultimamente, non so il motivo, mi ha preso la mania di Fibonacci. Senza stare a farla troppo lunga (per quello c’è Wikipedia), Fibonacci era un matematico pisano vissuto a cavallo tra il XII ed il  XIII secolo e si  è fatto una bella pensata matematica inventando (anche se preferisco pensare alle invenzioni matematiche come a delle scoperte) una successione di numeri che prende il suo nome. Continua a leggere

TFA: una rapida segnalazione #TFA #WordPress #insegnamento

Ok, titolo insolito. Perché introdurre #wordpress in un articolo sul TFA?

Beh, semplicemente perché avrei voluto effettuare un reblog di un articolo relativo al TFA che mi è stato segnalato su Twitter e non trovo giusto copincollare qualcosa prodotto da qualcun altro. Ahimé, però, non si può rebloggare qualunque cosa. Continua a leggere

Riscoprire il social oltre il network #twitter #socialnetwork #reallife

In questi giorni sto vivendo l’immenso piacere di approfondire, via mail, una conoscenza nata su Twitter e proseguita, poi, nei rispettivi blog (sipronunciaaigor e liquida75) attraverso la lettura dei rispettivi articoli.

Ora, al di là del piacere di vedersi arrivare una mail invece di una notifica e di poter leggere una quantità di caratteri superiore a 140 (spazio in cui è inesprimibile il mondo che ci è dentro, ma soltanto la sintesi di un respiro), voglio provare a razionalizzare ed analizzare ciò che ci porta dentro e fuori i social network.

Partiamo dal principio.
Continua a leggere

I fatti miei – numero 1 #vita #reallife

Non scrivo da un po’ di tempo. Da…? Da un meraviglioso week-end di inizio giugno di cui ero tentato di fare una serie di post, ma che ho voluto tenere per me e i miei compagni di avventura. Non tutto vuoi/puoi condividere online. Un po’ per rispetto verso gli altri (alla fin fine è giusto che tutti siano d’accordo sulla pubblicazione online di eventi e foto), un po’ per gelosia verso il ricordo (consiglio vivamente la lettura di entrambi gli articoli di slimson sul suo blog riguardanti la memoria e spero in un suo prosieguo nella disamina dell’argomento).

(appena posso metto anche l’immagine :))

Per una delle poche volte voglio usare il mio blog come “personal blog”. Parlare di me. Pensare a me stesso. Credo faccia bene o, quantomeno, un po’ me ne sto convincendo e così mi dicono vada fatto un po’. Continua a leggere