Niente tredicesima in Spagna. E in Italia? #spread #tredicesima #spagna #italia #crisi

Con questo post volevo tornare pian piano sugli argomenti economici partendo da un paio di spunti.

Economia - Fonte LaPresse

Economia – Fonte LaPresse

Voglio, però, farlo in maniera un po’ diversa dal solito. Vediamo se si riesce ad intavolare una discussione nei commenti. L’ennesimo esperimento, se volete. Continua a leggere

Dizionario moderno – 1: spread, fiscal compact, spending review #spread #fiscalcompact #spendingreview

Da quando è iniziata la crisi economica non si fa altro che sentire termini come “spread”, “fiscal compact”, “spending review”, “credit crunch”. Questo per stare sui termini stranieri. Possiamo, poi, leggere quelli italiani come “patto di stabilità” o “scudo fiscale” e vediamo che il quadro si riesce a complicare ancora di più.

Spending review - immagine tratta da lospiffero.com

Spending review – immagine tratta da lospiffero.com

Questo è il primo di una piccola serie di articoli che voglio pubblicare in seguito alle decisioni (?) prese (???) dal governo Monti riconducibili alla cosiddetta “spending review”. Continua a leggere

Governo Monti e il fallimento dei tecnici #monti #politica #tecnici #fornero

Faccio un rapido riepilogo delle decisioni del sig. Monti e degli altri del suo governo di banchieri, professori e chi più ne ha più ne metta, per chiedervi, a fine post, una cosa semplice semplice su cui vi inviterò a riflettere.

Governo Monti

Governo Monti

Liberalizzazioni

Il governo Monti ha parlato di liberalizzazioni ed ha scatenato un mezzo putiferio con strali di scioperi di varie categorie. Delle liberalizzazioni, però, non è stato più detto né fatto nulla di quanto prospettato. Taxi, avvocati, notai, albi ecc. sono tutti lì. Intonsi. Continua a leggere

Prima lettera aperta al Sig. Monti #monti #governo

Egr. Sig. Monti,

mi trovo a scriverLe questa lettera aperta da questo piccolo blog. Quasi certamente Lei non la leggerà nemmeno e, molto probabilmente, molto poco potrà fare una lettera da un blog e non da una di quelle prestigiose testate alla “Corriere della Sera” o alla “La Repubblica” su cui Lei e tanti altri illustri nomi scrivete.

Sono un cittadino, uno come tanti altri 59 milioni e passa. Le scrivo questa lettera aperta per interrogarLa (sì, ogni tanto capita anche ai professori…) circa le scelte che Lei sta intraprendendo.

Da qesto blog ho più volte scritto contro le scelte effettuate da questo governo da Lei presieduto ed ogni volta ho motivato le mie posizioni. Ultimamente, però, le mie posizioni di contrasto si stanno facendo più estreme. Vede, il popolo italiano è un popolo magnifico sotto molti aspetti e certamente più elevato di altri in termini intellettivi. Questa sua, mi passi il termine, “superiorità” la dimostra giornalmente da decine e decine di anni, sopportando con estrema pazienza ogni sorta di angheria e di richiesta imposta dai governanti. Nonostante tutto siamo una delle 8 potenze mondiali e questo, mi consenta di dirlo, grazie soprattutto alla capacità del popolo italiano e non certo dei suoi governanti che hanno dimostrato, invece, grandi incapacità e inadeguatezze. Continua a leggere

Governo Monti: i tagli alla ricerca #Monti #governo #Hack #ricerca #ricercatori

Leggo Leggo. Nel senso che la mattina, recandomi a piedi dal mio cliente, prendo davanti ad uno dei Bar subito dopo P.zza Leonardo Da Vinci il giornale gratuito Leggo e do una rapida occhiata ai titoli. Se qualcosa mi interessa, approfondisco.

Oggi mi ha colpito un trafiletto nella spalla sinistra in prima pagina che titolava così:

Margherita Hack “Paradossale il taglio dei fondi alla ricerca”

Fonte: Leggo – The social press – mercoledì 04/04/2012 – ed. Milano

Ricerca scientifica - Compound microscope John Cuff - 1750 - tratta da Wikipedia

Ricerca scientifica - Compound microscope John Cuff - 1750 - tratta da Wikipedia

La mia espressione è dev’essere stata qualcosa a metà tra queste due: ?_? e O_O. Continua a leggere

Governo Monti: lavorare tanto, pagare di più e tacere #Monti #Fornero #lavoro #articolo18

Il governo dei banchieri e dei professori (quello comandato dal sig. Monti), sta continuando nella sua “linea dura” contro tutto e contro tutti.

Da un lato la cosa mi fa estremamente piacere in quanto, rispetto agli ultimi 30 anni di politica, vedo qualcosa muoversi. Critico molte mosse di questo governo, ne vedo mille errori diversi, ma, facendo un parallelo culinario, è difficile che sbagli le dosi di sale chi non cucina. Apprezzo particolarmente la fermezza di alcune posizioni e la serietà con cui sembra che si affrontino le cose. Plaudo soprattutto alle operazioni della Guardia di Finanza: si dovrebbe cercare di essere il più onesti possibile indipendentemente dal cane da guardia che viene a fiutare se stai sbagliando o meno. Un po’ di sano timore, ripeto, fa bene. Soprattutto in Italia.

Governo Monti

Governo Monti

Continua a leggere

Governo Monti: commissioni bancarie azzerate? Giammai #Monti #governotecnico #lavoro #banche #commissioni

Come anticipato ritorno con gli articoli dopo una rapida assenza (sì, ok, ha ragione D., breve assenza… ma ero di fretta e dal lavoro, col nuovo portatile ancora non in rete e connesso in tethering attraverso il tablet).

Da quando si è instaurato il governo del sig. Monti, con seguito di banchieri e professori, sono stato molto critico e, spesso, pure prevenuto. In questi giorni, però, si confermano molti miei preconcetti che, ad un certo punto, speravo fossero solo una mia grossa cantonata. Il governo dei banchieri, infatti, ha deciso di continuare ad agevolare gli istituti di credito (ovvero coloro che, prima di tutti, hanno causato la crisi). Come spesso capita, infatti, si premia la non meritocrazia.

Commissioni Bancarie - immagine tratta da internet

Commissioni Bancarie - immagine tratta da internet

Continua a leggere

Manovra Monti: lavoro, articolo 18 e modello tedesco #monti #articolo18 #governo #lavoro #modellotedesco

Torna a tenere banco il famigerato articolo 18.

Ieri si è tenuto, al cospetto del Sig. Monti, il vertice ABC (Alfano, Bersani, Casini). Peccato non ci fosse anche Di Pietro, avrebbero potuto completare le prime quattro lettere dell’alfabeto. Insieme ai quattro dell’Ave Maria, tra gli altri, sedeva a palazzo Chigi anche LA Fornero, che ha spiegato quali fossero le linee guida alla base della riforma del lavoro.

Articolo18 - tratto da giornalettismo.it

Articolo 18 - tratto da giornalettismo.it

Tra i temi affrontati nella riunione, come detto, anche (e soprattutto) quello del lavoro, dove si insinuava pericolosamente lo scottante articolo 18 nella parte riguardante i licenziamenti. Come evidenziato dal Sig. Monti, la riforma del lavoro deve essere ad ampio raggio. Continua a leggere

Cos’è la Tobin Tax? – parte 2 #tobintax #finanza #mercati #speculazione #news

Ritorno sull’argomento “Cos’è la Tobin Tax” per proseguire con la seconda parte, che affronterà cause ed effetti all’interno del quadro politico-economico internazionale.

Come dicevo la scorsa volta, la Tobin Tax si può riassumere brevemente nei seguenti punti:

  • è un’aliquota (quindi una tassa)
  • l’impatto sulla singola transazione è irrisorio
  • colpisce linearmente tutti gli investitori, pertanto l’introito maggiore deriverebbe, più facilmente, dai grandi investitori
  • viene applicata ad ogni transazione finanziaria
  • ha un forte ritorno sociale (il doppio del necessario per debellare la povertà estrema del mondo)

Adesso, però, bisogna vedere perché, un’idea tanto semplice e con così tanto ritorno “sociale”, non viene applicata. Le motivazioni di base sono da ricercarsi, ovviamente, nelle motivazioni economiche e, di conseguenza, nei giochi politici e di potere internazionali. Continua a leggere